ott 28

Violenza sulle donne, Bora: “Superare la cultura della sopraffazione”

Violenza sulle donne, Bora: “Superare la cultura della sopraffazione”ANCONA – Nelle Marche la violenza di “genere” continua a essere poco denunciata, rimanendo confinata nel sommerso. Gli scenari sono evidenziati nel rapporto annuale che la Giunta regionale ha trasmesso all’Assemblea legislativa, in vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre) Continua a leggere

ott 02

Io faccio così #90 – Maschile Plurale: uomini contro la violenza sulle donne

Io faccio così #90 – Maschile Plurale: uomini contro la violenza sulle donneMarco Deriu ci parla di Maschile Plurale, la prima associazione in Italia formata da soli uomini che combattono la violenza sulle donne, le differenze di genere e promuovono una ridefinizione del rapporto con la sessualità. Non cercano colpevoli, ma aiutano anche gli uomini protagonisti di episodi di violenza a capire i Continua a leggere

mar 24

La vicenda di “Hoodo”: il suo violentatore era stato liberato, pagando una ricompensa al padre. Lei l’ha fatta finita. L’operatrice che ha ricostruito la vicenda racconta

La vicenda di “Hoodo”: il suo violentatore era stato liberato, pagando una ricompensa al padre. Lei l’ha fatta finita. L’operatrice che ha ricostruito la vicenda raccontaIn Somaliland, Africa Orientale, una bambina di undici anni, originaria della regione del Sanag, si è suicidata tre mesi dopo aver subito una violenza sessuale. Ha scelto di togliersi la vita dandosi fuoco perché il suo violentatore era stato rilasciato. Per ottenere la libertà gli era bastato pagare al “padre” della vittima  un risarcimento Continua a leggere

mag 15

Sudan: donna cristiana incinta condannata a morte per apostasia

Sudan: donna cristiana incinta condannata a morte per apostasiaKhartum, 15 mag. – Un tribunale di Khartum ha condannato a morte per impiccagione una donna cristiana di 27 anni, madre di un bambino e incinta di otto mesi, con l’accusa di apostasia. I giudici hanno inoltre stabilito che la donna, Meriam Yahia Ibrahim, dovrà subire cento frustate per aver commesso adulterio, visto che il suo matrimonio con un Continua a leggere