L’Accademia delle Arti Cartarie

L’Accademia delle Arti CartarieL’Accademia delle Arti Cartarie rappresenta l’inizio di una lunga quanto concreta esperienza tesa a divulgare e promuovere la cultura, la conoscenza e l’utilizzo della carta a mano nel mondo. A illustrare l’importante traguardo Sandro Tiberi, Maestro Artigiano fabrianese riconosciuto dalla Regione Marche, docente di corsi e workshop anche in ambito internazionale, che ha dato un contributo decisivo al riconoscimento del titolo di Città Creativa a Fabriano da parte dell’Unesco e presidente della Confartigianato Fabriano.

“L’obiettivo principale è quello di creare la prima Accademia nel mondo completamente dedicata alla carta a mano”. Da questa forte premessa Tiberi, è partito per una analisi delle tematiche che questa nuova realtà. “Preservare la cultura e la conoscenza del mestiere di Mastro Cartaio assicurandone così un futuro importantissimo non solo per la città di Fabriano. Dare una formazione tecnico – pratica di alto livello alla quale si affianca quella creativa, interessando così una platea molto vasta anche internazionale. Promuovere un turismo legato al fare e all’Artigianato Artistico eccellente. Proporre e illustrare le potenzialità delle tecniche creative della carta a mano, fornendo nuovi modi di comunicare nel mondo dell’Arte coinvolgendo Accademie delle Belle Arti, Scuole d’Arte, Associazioni di Artisti, tramite l’organizzazione di corsi e workshop dedicati. Diffondere un sempre maggiore utilizzo della carta a mano anche in settori ora non interessati. Sviluppare un turismo legato al mondo dei diversamente abili, complesso e spesso trascurato, ci consentirà di dare un grande contributo sociale. L’affermarsi come punto di riferimento internazionale per le carte da restauro in collaborazione con Università e Centri di Ricerca, assicurando una grande visibilità e l’affermazione come Centro di studi qualificato anche per le carte moderne. Anche se la nascita ufficiale avviene oggi – ha sottolineato – la piena operatività la avremo nel 2015 e per questo abbiamo iniziato a stringere importanti collaborazioni e pianificare progettualità”.

Nello specifico e in particolare le cooperazioni e i concorsi già avviati sono di grande rilievo. “Abbiamo già attuato progetti di inserimento lavorativo con l’INAIL che proseguirà anche nel 2015, con L’UMEA di Fabriano e di Jesi, con diverse associazioni a scopo sociale, con il Liceo Artistico per l’inserimento di un ragazzo con difficoltà cognitive, creeremo una carta servizi per tutti coloro che vorranno usufruire della struttura a scopo di reinserimento sociale e lavorativo o per esperienze laboratoriali – e ancora – vantiamo già il pieno appoggio della prestigiosa Fondazione Gianfranco Fedrigoni ISTOCARTA con cui abbiamo realizzato un l’apertura dell’Archivio Storico delle Cartiere Miliani, evento, durato 10 giorni, che ha ottenuto un inaspettato enorme successo con la visita di oltre 500 persone e la presenza di varie testate giornalistiche e televisive. Per noi è un grande onore collaborare con chi meglio rappresenta la storia della carta di Fabriano e occidentale. Annoveriamo anche il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana che ha ritenuto di finanziare una borsa lavoro di un anno per un ragazzo che avrà l’opportunità di apprendere le basi di un mestiere complesso come quello del Mastro cartaio; dell’ Università di Camerino per progetti legati a corsi professionali sulla carta uno dei quali si terrà nel 2015: insieme all’ateneo si vuole sviluppare un Master sempre dedicato alla carta. Vantiamo pure il rapporto con il CNR di Roma per la ricerca riguardante le carte antiche e per sviluppare un marchio di qualità per le carte da restauro, con la supervisione del CNR questo avrà un peso internazionale e di grande impatto mediatico. La collaborazione è già stata avviata e ha concretamente sviluppato una ricerca che sarà pubblicata a livello internazionale. Non certo meno importante l’intesa con il PLEF (Planet Life Economy Foundation) con cui realizzeremo dei workshop su Milano e qui nella nostra Fabriano la presentazione del libro del dottor Ricotti “La riscossa delle PMI del territorio”, anche di questo siamo fieri perché s’inserisce perfettamente nella nostra idea di sviluppo del territorio. L’Accademia – ha terminato Tiberi – vuole essere inclusiva e aperta a chi sposa i suoi obiettivi e ne condivide i percorsi a muovere dalla collaborazione con il Distretto Umbria-Marche per progetti di promozione del territorio tramite le botteghe artigiane, con la Confartigianato per coinvolgere Artigiani ed Artisti nella realizzazione di corsi e workshop in diverse discipline e nel mese di aprile saremo a Paducah, in Kentucky Città Creativa come Fabriano, per far conoscere la carta a mano e le sue tecniche creative”.

gattucci.daniele@alice.it – 3294076653


Download PDF

I commenti sono chiusi