Medicina: ecco come il tamoxifene potrebbe sconfiggere il cancro al seno

Medicina: ecco come il tamoxifene potrebbe sconfiggere il cancro al senoIl cancro è una delle malattie più temute al mondo, che ogni anno miete milioni di vittime. Pare, però, che un modo per ridurre la mortalità e per combattere la malattia efficacemente, sia stato trovato da alcuni ricercatori dell’University of California, San Diego School of Medicine e della Skaggs School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences che hanno scoperto che il tamoxifene dia una spinta ai globuli bianchi, consentendo la loro azione di intrappolare e uccidere i batteri. Pare che i topi utilizzati per l’analisi, abbiano migliorato la loro risposta al superbatterio Mrsa e si sia ridotta la mortalità.

La ricerca, pubblicata da “Nature Communications” mette in luca come i batteri patogeni multi-resistenti siano in crescita e che la pipeline di nuovi antibiotici, invece si sta prosciugando. Lo studio condotto ha portato gli esperti ad analizzare attentamente i medicinali utilizzati per la cura di queste malattie, permettendo così di scoprire che il tamoxifene ha delle proprietà farmacologiche, in grado di aiutare il sistema immunitario o sopperire al fallimento dei medicinali tradizionali. La ricerca ha sottolineato l’efficacia del tamoxifene contro il cancro al seno, grazie alla sua capacità di bersagliare il recettore degli estrogeni. L’analisi ha, però, mostrato altri effetti positivi del tamoxifene tra cui la capacità di produrre molecole di grasso, tra cui la ceramide che ha un ruolo fondamentale nelle attività di difesa contro i batteri, da parte dei neutrofili. Non solo la somministrazione del farmaco sui topi da laboratori ha portato questi a sopravvivere, a differenza di quelli a cui il farmaco non era stato somministrato. La scoperta ha una rilevanza notevole, in quanto aiuterebbe milioni di pazienti a poter combattere una malattia letale con un farmaco utilizzato tutti i giorni.

Fonte: meteoweb.eu


Download PDF

I commenti sono chiusi